gigolo milano

Gigolo Milano Intervista RAI

Gigolo Milano intervista in RAI il titolo di oggi. Buongiorno dolci fanciulle dal vostro accompagnatore premuroso.
Andiamo subito al dunque. Qualche giorno fa vengo contattato da un responsabile delle reti RAI. Che mi chiede…
“Ciao Raul, vogliamo fare un’intervista sul mondo degli accompagnatori per donne. Abbiamo trovato interessante il tuo profilo a confronto di tanti altri e ti abbiamo contattato.”

“Vorremmo invitarti nei nostri studi per parlare del tuo lavoro, della tua vita di tutti i giorni e del mondo femminile ovviamente. Ci servirebbe pure invitare una tua cliente che ti ha ingaggiato, credi sia possibile organizzare il tutto?”

In quel momento mi son immaginato in quello studio, seduto su un classico sgabello attendendo le domande del conduttore televisivo. Mi sono immaginato tutto un mormorio di gente che sparla dietro di te e di gente invece che apprezza quello che fai.

Poi il discorso di portare una cliente che mi accompagni e che parli dei nostri appuntamenti!
Ma veramente questi credono che qualche donna venga in televisione ed affermi di frequentare unaccompagnatore per donne a Milano? Le donne che incontro tengono alla loro privacy.

Se si fanno fotografare e scrivono la loro esperienza nei mie post sul sito lo fanno con il volto coperto e con un nome di fantasia. Tante non lo raccontano nemmeno alle amiche più strette. Figuriamoci fare un’intervista in TV a raccontare gli affari propri a tutto il mondo.

Poi un’altra domanda che mi son fatto è stata: “il gioco vale la candela?” Interviste video le ho già fatte in passato. Sinceramente mettermi a confronto con della gente sicuramente ignorante a disquisire sul mio lavoro non mi coinvolge per niente.

Tipo stare li a giustificare le mie ragioni, le mie scelte. Io non ho nulla da giustificare a nessuno per quello che faccio e come lo faccio. Figuriamoci, quale figura meglio delgliaccompagnatori per donne a Milano su cui puntare il dito ed indignarsi?

Capisco anche che ai produttori della RAI interessi intervistare una figura che divida il pubblico.
Sicuramente a nessuno interessa scoprire la vita di un lavoratore comune. Certamente avrei anche che raccontare, ma dipende dal contesto.

Questa occasione magari avrebbe potuto lanciarmi chissà in quale direzione sugli schermi TV, ma a me non interessa proprio la popolarità, la falsità, l’ipocrisia di quel mondo. Mi piace stare con i piedi per terra, sono un uomo pratico e diretto e che sa far bene fare quello che faccio. Non lo dico io, ma voi.

Magari facilmente troveranno un altro accompagnatore a Milano che accetti la loro proposta. Chissà come farà poi a trovare una cliente che vada con lui. Son certo che se questo accadrà, la donna in questione risulterà un’attrice, modello quello di Forum. Ma il mondo è bello perché vario, no?

Voi invece che ne pensate della mia scelta di non presentarmi per questa intervista? Ho fatto bene a rifiutare?
Ditemi pure la vostra se ne avete voglia. Vi auguro un buon proseguimento di giornata, slurp!
A, se mi chiama la D’Urso ci vado sicuramente…ahahahah

Organizza ora l’appuntamento con il tuo accompagnatore per donne.

CLICCA QUI per tutti i mie contatti.

Ricorda sempre che il tuo gigolo ti raggiunge in tutta Italia ed estero.

8 comments

Leave Comment
  1. Barbara

    Veramente anche la battuta sulla D’Urso è ironica. Sottile ironia, certo. Ma sempre ironica fu!’…’
    Pensavo fosse ovvia

  2. Manuela

    Un post va’ letto con attenzione..e dopo averne capito il senso..(ogni post ha una funzione ben precisa)… si possono esprimere commenti sensati e utili che possono stimolare la conversazione.

  3. Barbara

    Tesoro, certo che hai fatto bene a non accettare l’intervista! Se vuoi parlare, parli con noi, con chi sennò? Solo, non ti azzardare ad andare dalla D’Urso! Ti disconoscerei all’istante e, soprattutto, tu ci rimetteresti in dignità…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.