Professione Gigolo, chi Calunnia e chi Apprezza

Professione Gigolo, chi Calunnia e chi Apprezza

Ma buongiorno a tutti voi, amici e nemici! Oggi voglio trattare appunto il tema della mia professione di gigolo, leggendo chi calunnia e chi apprezza i miei servizi. Molte volte, quando scrivo un mio articolo o racconto come si svolge la professione dell’accompagnatore per donne, nella rete si trovano sia commenti positivi che negativi, ma questo è inevitabile e fa parte del gioco.

Chi mi conosce personalmente e ha avuto modo di vedermi ed ha usufruito dei miei servizi, può sicuramente dire la sua in merito, invece quelli che non hanno nemmeno alba di cosa e come si svolga una serata od un week-end in mia compagnia, si basano solamente sulla figura generica del gigolo, magari perché hanno visto qualche film sull’argomento ed immaginano che nella realtà sia la medesima cosa, ma lasciamoli fantasticare avanti in quella direzione.

Del giudizio delle malelingue, quelli che indicano e sputtanano sempre il prossimo, di quelli che sono sempre i migliori, che hanno sempre la soluzione a tutto e fanno gli inquisitori dietro alla tastiera di un PC, non me ne può fregar di meno.

Forse tutta questa gente non immagina neppure, che nell’universo femminile, ci siano delle persone, magari durante un momento della propria vita, bisognose della figura dell’accompagnatore, per i motivi più svariati, che un uomo qualsiasi, non sarebbe in grado di risolvere.

Qui in seguito vi faccio leggere alcuni commenti riportati da tanti utenti che hanno letto qualche mio articolo ed hanno detto la loro, ricordando a tutta questa gente, che il loro commento negativo non mi sfiora nemmeno di un millimetro ed anzi, mi fa solo sganasciare dalle risate.

Donna: se lo fa una donna è definita zoccola ….un uomo invece è un grande. …ma andate a cagare…

Uomo: non necessariamente un gigolo finisce a letto ma può’ fare anche solo da accompagnatore e ha altre mille sfaccettature riguardo al servizio che offre (evidentemente non hai approfondito la questione); una donna che fa quel mestiere apre le gambe e basta.

Donna: Ci sono le Escort e quindi i gigolo. Se trova chi lo paga, fa bene!

Uomo: Beh … C’è chi non paga un cazzo e chi paga col cazzo … Scusatemi … Non ho potuto resistere.

Donna: Io dico? Cosa ha questo nel picciolo …. non è neanche così bello…. dai pagare cosi tanto per un salamino mmmmm..

Uomo: Io mi prostituisco x molto meno….hhahaha

Donna: X me fa benissimo….!

Uomo: Uno che vende il proprio corpo fa schifo. Uomo o donna che sia.

Ora non ho voglia di dilungarmi avanti con questi botta e risposta, ma volevo solo riportarvi qualche esempio di quello che passa in testa di certa gente. Se voi aggiungere anche tu qualche commento, accomodati pure, sarò ben lieto a darti tutte le risposte del caso.

Organizza ora l’appuntamento con il tuo accompagnatore a Brescia o nella tua città.

Contattami come preferisci, cliccando qui!

Il gigolo che ti raggiunge in tutta Italia ed estero.

Condividi ora dal tuo telefono questo articolo, a chi pensi possa servire, cliccando sul tasto qui sotto.
(visibile solo accedendo con il cellulare)

2 comments

Leave Comment
  1. shakira

    Siccome sono logorroico dico subito la mia. Ci sono anche uomini che cercano in una donna a pagamento qualcosa di più. Detto questo, paragonare le due figure o fare confronti di prezzo non ha molto senso, perché le donne sono molto più esigenti ed è molto più difficile dare loro ciò che vogliono. Le donne sanno cosa vogliono gli uomini se sono un po sveglie, gli uomini che sanno cosa vuole la donna che sta con loro sono rarissimi. Quindi è molto più difficile fare il gigolò e farlo bene. Giusto pagarlo bene se è bravo. E raul lo è. Ma non perché abbia un piselli magico , ma perché fa lavorare la testa.

    • gigoloraul
      Author

      Ciao Shakira, vedi, non tutti colgono queste differenze perché nel più delle volte, non sanno nemmeno di cosa si parla. Tutti pronti ad additare la professione degli altri, poi immagina se si parla di professionisti del sesso.
      Non ho mai dato bada al giudizio generico della messa, anzi, non mi sfiora neppure. Posso aggiungere, che quello che faccio mi da soddisfazione a differenza di tanti altri che sono costretti a fare un lavoro che non amano…a molto presto! Bacio 😉

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.