gigolo Foggia

Gigolo Foggia

Buongiorno care lettrici, amiche vecchie, nuove e future…Oggi parliamo dell’appuntamento del gigolo a Foggia!
Questo è il nostro secondo incontro e come avviene nella maggior parte dei casi, risulta sicuramente più fluido tutto il contesto.

C’è già una certa intesta tra di noi, l’imbarazzo in questo caso da parte sua è sceso quasi a zero, anche se secondo me non scompare del tutto la seconda volta, ma comunque la questione imbarazzo dipende molto dalla personalità propria, perché ho conosciuto donne che non l’hanno mai abbandonato del tutto sotto le coperte.

La giornata, meteorologicamente parlando, del gigolo a Foggia, non era delle migliori, pioveva a dirotto e non voleva smettere.
Vabbè, mi son detto, oggi non goderemo del sole ma sicuramente goderemo di altro. Non sarà mica la pioggia a rovinare il mio ottimismo ed entusiasmo.

Lei arriva solare e sorridente, vestita di tutt’appunto, con l’ombrellino sotto la pioggia scrosciante.
E che occasione migliore per stare stretti stretti, abbracciati, avvinghiati l’un l’altra?
La sua presenza mi rasserenava e mi rendeva frizzante allo stesso tempo, perché sapevo già cosa sarebbe accaduto da li a poco.

Quindi con questa pioggia che fare? Ma si, intanto andiamo a pranzo e poi decidiamo il da farsi.
Ristorantino scelto d’istinto, ma a nessuno dei due, in quel momento, interessava particolarmente l’ambientazione ed
il menù, perché sapevamo entrambi che volevamo altro oltre al cibo.

Lei mi parlava che aveva organizzato tutta la giornata, voleva farmi visitare dei posticini carini della sua città,
portarmi a fare aperitivo in un posto che frequenta abitualmente, ma il meteo le aveva rovinato tutti i piani.
Ma io con tutta calma, le ho risposto che doveva cambiare visuale sulla pioggia, che magari ci costringeva a starcene a casa per più tempo…di fatti, ecco com’è andata poi con il gigolo a Foggia

“Per il nostro secondo incontro avevo programmato tutto: una passeggiata in centro seguita da un pranzetto all’aria aperta e poi ritorno verso casa…ma la pioggia ha rovinato i miei piani…almeno così credevo.
E invece no…è stata l’occasione per passare ancora più tempo…sotto le lenzuola.

Dopo il pranzo ci siamo diretti a casa e la voglia che avevo di te è esplosa…e mentre fuori pioveva io ero travolta da un amplesso dopo l’altro…desideravo essere tua, sentire la tua lingua, le tue mani, il tuo…regalarmi un orgasmo dopo l’altro.

Più lo facevamo e più avevo voglia di te…quante volte? Cinque, sei…non ricordo, so solo che non mi bastavi mai! Il conoscerci di più ci ha dato maggiore empatia e non sono mancate risate e confidenze…ti ho raccontato di me e ti anche chiesto dei consigli…quando ti ho salutato ho pensato che tu sei il meglio che si possa volere da un uomo, caro il mio gigolo a Foggia!
A presto…spero molto molto presto! ”

Lei l’ha vissuta in questo modo, una donna che a letto sa il fatto suo, che non si risparmia e che se la gode a pieno. Posso dirlo? Veramente e piacevolmente instancabile…
Pure io mi auguro di ritornare presto a trovarti, perché passare del tempo in maniera così passionale ed intesta ti rende vivo!

Vuoi organizzare un appuntamento con me? Fallo ora, fallo qui!

4 comments

Leave Comment
  1. Cindy

    Be’ effettivamente avete trovato il modo di ribaltare una giornata di brutto tempo con una di passione intensa e coinvolgente…a volte una giornata pioggia non è così negativa, con la compagnia giusta,..

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.