gigolo Reggio Emilia

Gigolo Reggio Emilia

Io, gigolo a Reggio Emilia, sono ad un appuntamento, mi trovo poi a girare per la città, come molte volte capita, ma poi quando sono in partenza per il viaggio verso casa, mi arriva una mail, di una mia vecchia e dolce conoscenza.
Il mio stupore è enorme, rimango basito ed incredulo, invece le coincidenze della vita portano pure a questo.

Nella mail in questione mi viene chiesto se per caso fossi passato per Reggio Emilia, ovviamente non posso far altro che confermare la mia presenza sul territorio, chiedendomi come e quando lei mi abbia visto.
Ancora incredulo, mi faccio spiegare dove e quando è successo, perché io in quel momento non mi sono accorto di nulla.

Poi, svelato l’arcano, ci facciamo entrambi una risata, anche se io rimango dispiaciuto per il fatto che non mi abbia fermato almeno per un saluto.
Ma evidentemente c’era un motivo perché lei non si sia fatta notare, quindi ora lasciamolo dire a lei.

“Un sabato mattina qualunque, Reggio Emilia, centro commerciale.
Cammino svogliata tra la gente, ho così tanti pensieri per la testa in questo periodo e…
tutto si ferma, il tempo, i rumori, le persone…tutto si blocca all’ improvviso, proprio come nei film:

davanti a me, tu, gigolo a Reggio Emilia.
Sono stati secondi interminabili e densi, che mi hanno fatto fare il giro del mondo e degli anni, quasi come stare sulle montagne russe!

Sono tornata a quella sera di anni fa e i fotogrammi di noi mi hanno lasciato senza fiato.
La tua voce, le risate.
Le mani, gli sguardi, l’ odore.
Mangiare insieme, imboccarsi.

E baciarsi contro il muro. E l’ averti addosso. E fare l’ amore per ore. Per le notte. Per il buongiorno.
E allo stesso tempo è stato come rivedere un vecchio amico, come quando lo si incontra dall’ altra parte del mondo, nel posto più sconfinato del pianeta, come non fosse passato che un solo giorno, caro il mio gigolo a Reggio Emilia.

Un flash, un viaggio spazio temporale che mi ha lasciato lì, ferma, tra la gente, non sapendo che fare, non volendo intromettermi perché non eri solo. Paralizzata.

E sei sparito dalla mia visuale. Esattamente come sei apparso.
E io sono tornata alla realtà, sono tornata a fare la spesa… in condizioni a dir poco confuse!
Ora sono a casa e trovo sia bello e pazzesco e buffo e un sacco di altre cose.

Le emozioni che mi hanno investito sono molteplici e non mi va di andarle ad analizzare perché perderebbero di senso.
E’ stato spaziale, direbbe qualcuno che conosciamo bene entrambi….
Dicono che nulla accadde per caso e penso che questo ne sia un chiaro esempio.

E dopo un viaggio nel passato, mi ritrovo in un sabato pomeriggio qualunque, ad accarezzare l’ idea di un nuovo incontro nel prossimo futuro.
Dovevo fermarti. Dovevo.”

Questa una coincidenza alquanto strana, anomala, improbabile, ma pur sempre reale!
E questa realtà di coincidenze improbabili Vi è mai capitata? Ditemi pure la vostra.

Stai cercando un gigolo a Reggio Emilia o in un altra città Italiana? Allora sei sulla pagina giusta.
Per qualunque domanda in merito, scrivimi ora, fallo subito, fallo qui!

6 comments

Leave Comment
  1. Angie

    Forse é un periodo in cui ho bisogno di qualcosa di speciale…quando tutto va male, chi non desidera una scossa di energia, di vitalità??
    E poi…cosí…cammini…e ti arriva la risposta!!
    Una bella risposta 😉

  2. Angie

    Il caso non esiste…
    E il perché sia accaduto lo sappiamo entrambi 😉
    Non sempre le cose vanno come vorremmo….È sempre una questione di tempo e poi tutto torna.
    Una cosa è certa, voglia di baciarti e saltarti addosso: 10+1

    A presto, spero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.