Care amiche, ho visto che siete interessate alla continuazione dell’incontro gigolo a domicilio e quindi…

Ora le mani dell’accompagnatore si concentrano sulla zip della gonna, che in un nano secondo è aperta, pronte a raggiungere il suo basso ventre, alla ricerca della sua eccitazione…Lei è sempre più ansiosa, più accesa che mai, mi ripete, con voce soffocata di continuare a toccarla, premendo sempre il suo fondoschiena sul mio bacino.
In un momento si stacca da me di qualche centimetro, mette la sua mano direttamente sulla patta dei pantaloni, sentendo così tutta la mia voglia.

Una mano sul gigolo e l’altra? L’altra raggiunge le mie che stanno accarezzando le sue grandi labbra, e con fare deciso ed autoritario, ma sempre sottovoce, mi dice di premere, di entrare dentro con le dita, di non avere paura…Allora avvicino prima le mie dita alla sua bocca, la sua lingua esce per leccarle avidamente, e girando la testa inizia pure a baciarmi ingordamente…

L’eccitazione oramai è incontrollabile, incontenibile, un fiume in piena! Ma con mio stupore si blocca di colpo, mi guarda intensamente ed allunga la mano verso il bicchiere di vino. Ne sorseggia un po’, mi fa sedere sulla sedia, si tira su la gonna e mi sale a cavalcioni. Ora non parala, mi fissa e basta, sbottonandosi la sua bella camicetta molto lentamente. Non indossa il reggiseno, ha un seno fatto ad arte, ovviamente io non posso trattenermi e lo sfioro, lo stringo, lo bacio.

Degusta nuovamente il vino e ne fa fuoriuscire qualche goccia direttamente sul suo capezzolo, invitandomi con lo sguardo a passarci sopra la lingua…Come non accontentarla! Il capezzolo al cabernet sauvignon mi è molto gradito…Mentre la mia bocca beve dal suo seno, lei sfrega le sue mutandine, avanti ed indietro sul mio rigonfiamento, le mie mani sulle sue natiche, le sue, sulla mia testa.

Nuovamente si blocca di colpo, si alza frettolosamente dalle mie gambe, dicendomi che non ce la fa più ed sclama: ” Scusami, ti voglio troppo, alza il culo e prendimi sul letto, voglia stare comoda quando godo!”
Però, la signorina sa bene quello che vuole! Come non accontentarla nuovamente?

Organizza il tuo appuntamento con il gigolo! Fallo ora, fallo qui.

L’accompagnatore ti aspetta!