accompagnatore per donne Catania

Accompagnatore Per Donne Catania

Accompagnatore per donne Catania e si inizia così la settimana. Buongiorno belle fanciulle dal vostro gigolo multifunzionale. E già, oggi mi è arrivata una mail che richiede pure la mia assistenza sanitaria.
A, non ci credete? Allora buona lettura…

“Ehi! Bell’uomo, come va? Lo so che ancora ci vuole per vederci ma devo pur metterti al corrente di un paio di novità a dir poco devastanti! Mi sa tanto che al nostro prossimo appuntamento avrò bisogno di assistenza sanitaria!
(visto che l’accompagnatore per donne non mente?)

Ok, detta così sembra un invito a giocare al dottore (!!) ma credimi non lo è affatto!
Se comunque ci fai un pensierino potrei accettare con entusiasmo (ahahahah!), sai che mi piace condividere una tua eventuale proposta oscena!

Ricordi che qualche tempo fa ti dissi che avevo un fastidioso mal di schiena che non mi dava tregua?
Fatta la dovuta risonanza ne è venuto fuori che ho una vertebra scivolata di 1/2 cm, 2 vertebre quasi attaccate e 2 ernie che premono sul sacco durale (premono sempre là, lo so) di cui 1 espulsa e lussata.

Bel quadretto, vero? La prima cosa che mi hanno detto è che non rientro nella letteratura medica perché non dovrei avere fastidi ma dolori non indifferenti e quindi mi devo ritenere fortunata!
Di cosa ancora non mi è tanto chiaro visto che nel mio futuro c’è un intervento per rimettere un po’ a posto le cose!

La mia vita è cambiata in modo radicale… niente più workout, niente zumba, niente corse, solo tanti posturali, soporifero pilates (ma non tutto, non sia mai ne risente la zona lombare…) e forse un po’ di nuoto, dorso! .

Peggio di così!!!!! Ora, non mi considero certo un’acrobata del sesso, però non sono neanche un baccalà…lo sai, vero? mi piace partecipare, prendere l’iniziativa quando me lo permetti e andare a ritmo con te. Adesso che succede? Rischio di restare bloccata sul più bello o perché mi muovo con troppa passione con il mio gigolo a Catania?

Interessante immaginarti mentre spieghi agli operatori del 118 come sia potuto succedere ahah.
Ecco perché servirebbero tutte le tue conoscenze di anatomia scheletromuscolare per arginare questa immane tragedia!! Perché è un’immane tragedia!!

Io che stavo pianificando il nostro incontro nei minimi dettagli adesso mi ritrovo a chiedermi che tipo di sesso mi ritroverò a poter fare e in quali posizioni. Certo non puoi pretendere che ti faccia pompini per tutta una notte, giusto?

Se sto sempre sopra io pensi possa andare bene? Non lo dico per fare la dominatrice ma solo per salvaguardare la zona lombare. Che disastro, vero? Avevo pensato di accoglierti con una battuta rubata ad Owen di Grey’s Anatomy “bel gigolo Raul, voglio disporre di te in tutte le posizioni che mi vengono in mente!” carina, vero?

Trovo che dica tanto perché sottintende complicità, fiducia, agio e soprattutto intesa sessuale e non.
Pensa che ho pure comprato un olio che dovrebbe esaltare la femminilità…in questo caso la mia…il condizionale è d’obbligo.

Lo sto usando ogni tanto come olio di bellezza perché ha un buon profumo ma non è che mi senta diversa dal solito. Per cui penso che o sono una credulona come ogni tanto mi fa notare mia figlia o la mia femminilità se ne è scesa con la vertebra andando a finire chissà dove e l’ho perduta.

O ancora se non ci sei tu l’olio non funziona. Quest’ultima opzione avrebbe più sensomega delle altre!
Se sei d’accordo, vediamo un po’ come arrivo alla data del nostro appuntamento. Prenoto l’albergo mentre ti vengo a prendere all’aeroporto, tanto si trova sempre una stanza.

Se, invece, qualcosa non va allora niente albergo e veniamo a casa come facciamo di solito…e se andiamo in albergo metto un paio di settimane enigmistiche in valigia…caso mai ci tocca passare una serata diversamente erotica che comincia in un modo e finisce in un altro… Che disastro!!!

Comunque, ci vediamo lo stesso, vero? non saranno certo una vertebra fuori posto e 2 ernie a farti desiderare di evitarmi, VEEEEEROOOOO?????? Ti sei già trovato in situazioni così? Sai quello che devi fare? Ovvio che la prima cosa che dovrai fare quando ci vedremo è dirmi “poverina!! guarda che ti è capitato! poveriiiiiina!” certo non è risolutivo ma almeno è consolante, non trovi? un mega mega bacio.”

Visto donzelle, che qui la professionalità dell’accompagnatore a Catania deve coprire mille variabili in un incontro. Ma sicuramente questi dettagli non ci fermeranno, troveremo sicuramente una soluzione consona.
Ma quando arrivo, devo portare il camice de dottore?

Organizza ora l’appuntamento con il tuo accompagnatore a Catania o nella tua città.

Tra tanti accompagnatori per donne a Catania, il meglio l’hai già trovato.

CLICCA QUI per tutti i contatti del tuo accompagnatore.

Ricorda sempre che il gigolo ti raggiunge in tutta Italia ed estero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.