accompagnatore per donne Torino

Accompagnatore Per Donne Torino Ti Scrivo

Accompagnatore per donne Torino ti scrivo, il titolo di oggi. Ben ritrovate vogliose sulla pagina del vostro gigolo. Cosa vi racconto oggi di bello? Prima del racconto della mia ultima avventura, voglio inserire questa mail di Giovanna, sempre con il suo permesso…

“Gent.mo accompagnatore Raul (chissà qual’è il tuo vero nome di battesimo….) eccomi qui.
Incredibile questa cosa che sto facendo: prenotare un accompagnatore per donne: per una ragazza tutta casa e chiesa come me, è una vera rivoluzione copernicana.

Allora, anche se questa cosa della foto non mi piace cercherò di mandartene una, tanto da avere almeno una idea di come sono fatta.
Ora ti parlerò un po’ di me, così poi mi dirai se questo incontro di sesso a pagamento è fattibile o meno.

Ho quarantasei anni, sono alta un metro e sessanta, capelli mossi di lunghezza media castani, occhi castani. Robustina, mi hanno sempre detto che ho un bel viso ed un bel sorriso (ma io, nel mio profondo, mi sento sempre un cesso…).

Emotivamente sono una romanticona e una coccolona, anche se fondamentalmente scettica: penso che l’amore non esista, che sia solo una forma di riconcoscenza del piacere provato.

Anamnesi sessuale: da questo punto di vista, sono quasi vergine…
Ho avuto il primo ragazzo a ventisei anni e con lui ho fatto solo baci e “petting“; col secondo ragazzo abbiamo provato solo una volta il sesso completo, ma io ho sentito un male terribile e siccome mi usciva molto sangue ci siamo fermati e non abbiamo più riprovato. Dopo ci siamo lasciati e da quel momento in poi io non ho più avuto esperienze amorose/sessuali.

Ora cercherò di spiegarti cosa mi sta spingendo verso questo mondo ed in particolare verso di te.
In questo momento sto soffrendo molto, perché vorrei cambiare lavoro/sede (attualmente sono una commessa) ma non è così facile trasferirsi: di questi tempi è già un miracolo averne trovato uno di lavoro…

Il punto è questo: se riuscirò a spostarmi, tu sarai la mia “ricompensa” per essere riuscita a lottare con tutte le mie forze, con le unghie e con i denti, senza abbattermi al punto da mollare tutto e rinunciare.

Quindi le cose stanno così: se riuscirò a cambiare lavoro, come premio per la tenacia, mi concederò (sempre tu sia disponibile) una notte con te.

Come prestazioni non vorrei cose fantascientifiche:
1) essere deflorata definitivamente (perché avendo provato solo mezza volta non so se l’imene è rotto).
2) imparare a fare…beh…come dire, non torvo altre maniere “pompini coi fiocchi”.

Naturalmente, ti sto scrivendo con largo anticipo, e non so bene quando l’altra sede risponderà a questa mia richiesta di trasferimento di poter andare a lavorare in un altro negozio.
Ma naturalmente, ogni tanto ti aggiornerei su come sta andando questa pratica di spostamento.

Ora perché tra tutti gli accompagnatori per donne a Torino ho scelto proprio te?
Bhe ti trovo carino, hai dei bei lineamenti, e mi piace molto, molto, molto, molto il suono della tua voce, l’accento e il modo di parlare.

Cosa ne pensi? Non serve che tu mi scriva subito e neppure che tu mi mandi una lunga lettera.
Basta solo che tu mi dica: sì si potrebbe fare, no non si potrà fare.
Scusa se sono stata così prolissa, ma sono proprio imbranata con queste cose…

Grazie per la pazienza di avere letto fino a qui, buona giornata.”

Allora che ne pensate della mail di Giovanna?
Lascio a voi trarre delle considerazioni, io mi son già fatto le mie 😉 .
Vi auguro un buon proseguo di giornata, baci!

Organizza anche tu l’appuntamento con l’accompagnatore a Torino o nella tua città.

Per tutti i contatti del gigolo a Torino CLICCA QUI.

Ricorda sempre che l’accompagnatore ti raggiunge in tutta Italia ed estero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.