gigolo consigli pompino

Gigolo Consigli Pompino

Gigolo consigli pompino è il titolo con il quale il vostro accompagnatore apre le danze per questa settimana…
Buongiorno bellezze, tutte già accaldate e mezze abbronzate immagino! Oggi voglio trattare il tema del bocchino, perché qualche giorno fa sulla rete ho trovato un tutorial che mi ha fatto sganasciare delle ristate e quindi voglio riproporvelo.

Il pompino è una pratica molto, molto antica, più elegantemente detto bocchino, è la strategia più veloce ed efficace per tutte le donne per ottenere un posto di lavoro, ricevere una proposta di matrimonio, fare una veloce scalata sociale, risolvere un conflitto e vincere una guerra spompando gli avversari, ma non il vostro gigolo 😉

Il pompino nasce in realtà per ragioni pacifiche e benevole. Veniva infatti praticato da esperte ragazze lungo la strada di percorsi molto lunghi, una sorta di pausa ristoratrice, un po’ come una pompa di benzina, da qui il detto: fare una pompa.

La chiave del pompino consiste nell’apparente sottomissione volontaria della donna, che richiede impegno, costanza e dedizione, una sorta d’incrocio tra una disciplina olimpica ed una pratica mentale estrema. Per arrivare ad un livello almeno sufficiente infatti, le femmine son tenute fin da piccole a praticare:

oltre trecento ore di apnea subaquea (intanto il vostro accompagnatore per donne si sta sconquassando dalle risate), intense sedute di resistenza al soffocamento, esercizi di mobilità mandibolare, circuiti di crossfit specifico per il collo e la cervicale, in modo da sviluppare adeguatamente i muscoli della parte.

Stimolazione della mobilità labiale e linguale, questo il motivo perché sono stati messi in commercio degli appositi prodotti che possano abituare le bambine alla pratica fin da piccole come ad esempio:
Lecca Lecca e Calippi 😉

Nonostante questo ancora oggi migliaia di donne al mondo non sono in grado di praticare un pompino adeguato con gravissime conseguenze per la propria vita e per la società in generale. Andiamo a vedere quali sono le modalità di applicazione.

A temperino, particolarmente amato da geometri, ingegneri e impiegati comuni.
A sorpresa, anche detto surprise, questo prediletto da manager e uomini politici.
All inclusive, che richiede però tecniche avanzate di drenaggio, pompaggio, risucchiamento e inghiottitura.
Questo è particolarmente amato da uomini molto ricchi che quindi sono molto, molto esigenti.

Estremamente importante per la comunicazione non verbale è il momento finale, ovvero dove fate venire il … il …mmm…dove fate venire.

Ad esempio, INTERNAMENTE: è la cosa preferita da tutti gli uomini perché li fa sentire estremamente importanti.
Attenzione, dovete resistere, inghiottire non è facile ma potete farcela. Immaginate di stare bevendo un nutriente latte di cocco su una spiaggia californiana.

SUI CAPELLI: è un’onesta via di mezzo e fa molto star hollywoodiana. Mi raccomando però, praticatelo solo quando siete sicure di aver tempo per fare uno shampoo.

FUORI: se lo fate venire nella sua mano, gli comunicherete in maniera equivocabile che siete molto arrabbiate e gli farete molto, molto male. Gli uomini infatti odiano ad avere a che fare con se stessi e come biasimarli!?
Indicato per crudeli vendette.

ATTENZIONE!!! Diffidate nella maniera più assoluta di quelli che vengono inavvertitamente negli occhi. Sappiate che non è mai inavvertito ed è molto, molto pericoloso, probabilmente sta cercando di uccidervi. Ma citando Sun Tzu,
il migliore è chi sottomette l’avversario senza combattere, quindi parafrasando il pompino migliore è quello immaginato, ovvero, quello che fate desiderare e non concedete fino al raggiungimento del vostro obiettivo.

ATTENZIONE!!! Il pompino, come ogni arma di distruzione di massa, può avere effetti collaterali molto gravi, può ad esempio non solo aiutare le carriere politiche , ma anche a distruggerle, come capitato ad esempio alla famiglia Clinton, non ha vinto le elezioni perché Ilary i pompini non li fa. E il popolo odia le donne che non fanno i pompini. Come ad esempio Angela Merkel.

Ovviamente per diventare esperte bisogna fare molta, molta pratica, ma ricordatevi sempre la regola del tre.
Ovvero: se qualcuno vi chiede a quanti uomini avete fatto un pompino, rispondete sempre e solo tre!
Anche se il numero reale supera di molto le centinaia, tanto non avete mica il contapassi, o meglio, il contapeni in bocca…

Dai, dite la verità che vi siete divertite a leggere i miei consigli, trovati in rete per voi, questa chiave ironica e veritiera secondo me è super ganza. Per oggi il mio contributo a voi l’ho dato, quindi ora mi concedo un altro tuffetto qui…un bacione a voi tremende!

Oraganizza anche tu l’appuntamento con il tuo accompagnatore per donne.

Fallo ora, CLICCA QUI per tutti i contatti del tuo accompagnatore.

Il gigolo che ti raggiunge in tutta Italia ed estero.

6 comments

Leave Comment
  1. Barbara

    …un tutorial per caso e hai subito pensato a noi…è un tacito invito a fare più pratica con te? Se è così…accettato!!!!

  2. Roberta

    Quando puoi dimmi che posto è perchè è veramente molto bello. Poi io adoro il mare, l’estate e il sole!!! :)

  3. Roberta

    ahahahahah… ma cosa stavi cercando in rete per imbatterti in questo tutorial??? :)
    ma dove sei? Il posto è bellissimo!
    Buonanotte :*

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.