accompagnatore donne napoli

Acompagnatore Donne Napoli Fiesta

Accompagnatore donne Napoli fiesta, non potrei scegliere un altro titolo! Buon giorno dal vostro gigolo a Napoli, anzi, da casa mia ora, da dove vi sto scrivendo la mia ultima avventura. Ma dato che gli ultimi due post li ho scritti io, cambiamo voce, sentiamo cosa ha da dirci la dolce donna in questione, buona lettura…

“Ma io il Nero d’Avola lo conosco! Prendi l’Amarone!” Seeeeeehhhhhh! Eh no bel Raul, non funziona così!
Vieni al Sud? E i vini del Sud ti faccio bere! Senza togliere niente all’Amarone, però è un passito…per le carni rosse e bianche ci vuole un buon vino rosso corposo…e del sud!

E, poi, conosci già il Nero d’Avola? Ok, vedremo!! Sono così andata nella mia enoteca di fiducia e al proprietario ho chiesto “un Nero d’Avola per un palato raffinato, esigente e friulano!” Guardiamo le bottiglie e tra una domanda e un consiglio opto per un Chiaramonte delle Cantine Firriato per il mio accompagnatore a Napoli.

Beh, visto che ci sono ho chiesto anche un vino dell’Etna da vitigni autoctoni che sicuramente il mio bell’accompagnatore friulano non dovrebbe conoscere, o almeno lo spero!
Ok, è tutto a posto: lo spuntino a base di cotolette e contorno con uno dei due vini è già pronto, le cotolette sono solo da cucinare, e ho ricontrollato tutti gli ingredienti per la cena di stasera, con l’altro vino, che preparerà lui!

La cosa me l’ha suggerita lui quando ci siamo sentiti prima che lui scendesse e mi ha fatto molto piacere, non me lo aveva mai chiesto prima! Poi, un dubbio, non è che me lo chiesto perchè la mia cucina non la trova tanto buona? Bah! Meglio non approfondire…tutto pronto, quindi, per la nostra fiesta…

Lungo la strada del ritorno dall’aeroporto, si scherza un pò sui vini, ma non gli svelo la loro identità…suspence…arrivati a casa ha voluto a tutti i costi che preparassi il divano letto nel soggiorno con TV e cucina a portata di mano, non c’è stata rimostranza che abbia tenuto! Ho dovuto cedere…e meno male, visto come sono andate le cose dopo con il mio gigolo.

E’ ora di consumare le cotolette e il vino…prendo le bottiglie e wow! Non conosceva nè l’uno nè l’altro!
Bene, posso cominciare a fare la petulante “Io il Nero d’Avola lo conosco! Amarone! Cose da pazzi, vieni al Sud e vuoi l’Amarone? E’ il Sud bellezza! (Humphrey Bogart docet) e vini del Sud avrai!”

Lascio al mio bell’accompagnatore per donne la scelta della bottiglia da stappare e lui dopo un attimo di indecisione opta per Le sabbie dell’Etna, lo stappa…solito rituale e primo brindisi: vino meraviglioso, corposo, profumato e fruttato che piace molto al mio bel Raul, ottima scelta! Si beve pure che è una meraviglia…

Comincio a sentirmi un pò strana…lui parla ma io non lo seguo tanto…lo vedo più sensuale del solito e non vorrei fare altro che baciarlo e stargli a cavalcioni! Una bottiglia di 75 cl non è molto per due persone, ha bevuto più lui che io, però mi sento sempre più strana…ci vedo un pò appannato e mi sento fluttuare…

Ad un certo punto mi spavento perché ci vedo letteralmente doppio, lui è stato carinissimo…subito a rassicurarmi che è stato l’effetto del vino e che devo solo godermelo e rilassarmi…seh! Più facile a dirsi che a farsi!
Mi sembrava di camminare sulle uova e mi sentivo sempre peggio finchè…son dovuta correre in bagno a vomitare!

Oh, cazzo! non è possibile! arriva Raul e due calici di vino rosso mi riducono così? Io che al ristorante messicano ho bevuto un Margarita abbondante e divino, birra spagnola (niente da fare la birra belga d’abbazia è di certo tra le migliori in assoluto), crema di tequila con dolcetti e per finire la classica barricata per ‘digerire’ e mentre la mia amica si sentiva un pò come se stesse facendo un girotondo io mi sentivo di un bene…e guarda ora!!!

La mia serata a puttane e lui così appetibile…cazzo!
Lui è stato dolcissimo, mi ha consolato ogni volta che andavo a vomitare, dicendomi che era meglio così, mi sarei ripresa prima e meglio e che probabilmente c’è qualcosa nel vino rosso a cui potrei essere intollerante visto che non è la prima volta che mi fa quest’effetto ma non in modo così devastante….avrei voluto sprofondare fino al centro della terra!

Però, però, però…..ogni volta che ritornavo dal bagno mi sentivo sempre meglio, quindi perchè non riprendersi in mano la serata? Saranno stati i fumi del vino o chissà che ma il sesso con il mio gigolo è stato più sfacciato e provocatorio da parte mia…dimmi così, fammi questo e quest’altro, lui sempre dolce e carino,

ma anche un pò divertito, mi ha assecondato e provocato…e via a scintille degne di un’Etna in piena eruzione…eeeeee siiiiiiii, abbiamo anche giocato col suo regalo…disinibiti e fantasiosi come fosse cosa di tutti i giorni…merito del bel Raul o anche un pò del vino?

Il mio bel accompagnatore ha preso in mano la situazione e per distrarmi e tranquillizzarmi mi consolava, mi prendeva in giro, mi raccontava tanti aneddoti e preparava la cena, che non ho toccato, e stappava l’altra bottiglia di vino che io non ho neanche assaggiato ma che lui ha gradito molto…alla faccia dell’Amarone!

Quando ci siamo addormentati sempre abbracciati, la notte è passata tutta d’un fiato e al mattino presto, ho faticato non poco per riportare Raul nel lettone in camera da letto. Ormai in soggiorno c’era troppa luce e poi c’era qualcosa da recuperare, o no? Sì, lo so, ci siamo addormentati verso le 2,30 e nel lettone ci siamo andati verso le 7,00, poche ore di sonno…però…le uniche cose che mi ha detto sono state che stava ancora morendo di sonno e voleva dormire…eccheccazzo!

Ma ho l’abbonamento a ‘ste cose? Ok, dormi ancora un pò bell’accompgnatore…ma alle 8,45 comincio a far valere di nuovo i miei diritti: allungo le mani, partono tanti bacetti e comincia a svegliarsi anche lui, prova a protestare “ancora mezz’ora!”

Io non dico niente ma continuo e le mani vanno dove devono andare, dalle mani alla bocca il passo è breve e in un attimo eccomi a gustarmi e godermi il mio bel accompagnatore per donne che ora è ben sveglio e mi fa vedere chi comanda a letto!

Sesso pieno e generoso, inebriante senza vino questa volta…e ci prendiamo tutto il tempo che vogliamo…perché il mio accompagnatore a Napoli ci tiene a farmi felice ancora una volta…

Si è fatto, però, un pò tardi rispetto alla tabella di marcia, per cui abbiamo dovuto fare tutto di corsa, anche il viaggio verso l’aeroporto, e siamo rimasti che la prossima volta solo vino bianco che bevo tranquillamente quando con gli amici prendiamo l’apericena a base di pesce…ma fidarsi è bene e non fidarsi è meglio per cui birra e magari tequila andranno più che bene…

Un grande bacione mio bel Raul e grazie di tutto, ma proprio di tutto…

Eccoci qui alla conclusione delle serata vista e sentita dalla parte di lei. A parte l’inconvenientne del suo malessere momentaneo, (a chi di voi non è successo qualcosa di simile in mia compagnia? 😉 ) la nottata e la mattinata sono andate alla grande, bisognava solo saper cavalcare bene l’onda! A quando la prossima?

Organizza anche tu l’appuntamento con l’accompagnatore donne a Napoli o nella tua città!

Fallo ora, CLICCA QUI per tutti i contatti del tuo gigolo a Napoli.

L’acompagnatore per donne che ti raggiunge in tutta Italia ed estero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.