gigolo Milano

Gigolo Milano Mistero Svelato

Gigolo Milano mistero svelato! Buongiorno a tutte da vostro accompagnatore, come promesso oggi vi racconto dove son sparito o meglio divertito per ben 100 ore in compagnia di una dolce lei…Negli ultimi due post vi ho detto che partivo in direzione Lombardia e che il giorno dopo sarei volato in una destinazione per me al momento sconosciuta.

PARTENZA VERSO MILANO AL VENERDÌ

gigolo milano

Arrivo nel primo pomeriggio a Milano, lei è li ad attendermi, borse caricate al volo in macchina e ci dirigiamo verso l’albergo. Finalmente, siamo tutti eccitati dalla partenza del giorno dopo, anche se non so ancora dove saremo diretti.

Ci accomodiamo nel balcone della camera, apriamo una bottiglia di vino per festeggiare e lei finalmente mi dice dove saremmo volati…rullo di tamburi, suspense, ancora suspense…AMSTERDAM! Siiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!
Di colpo, la mia faccia cambia espressione, felicità a 1.000, è una delle mie città preferite!

Lei mi ha fatto questa magnifica sorpresa, perché già sapeva che mi sarebbe piaciuta, sà che il modo di vivere lì è come vivere nel mio habitat naturale e quindi ha preso questa decisione. Siamo stati qualche ora a parlare di cosa avremmo fatto una volta arrivati sul luogo, cosa avremmo visitato e visto di persona e l’euforia aumentava di discorso in discorso.

L’accompagnatore per donne ad Amsterdam? Ma chi mi conosce immagina bene sa quanto me la son passata?
Ridi, ridi…;) Dall’euforia scendiamo in centro città ed andiamo a condividere la nostra felicità in un bar per l’aperitivo con il proprietario, giusto per farlo morire d’invidia eheheheheh…

Poi passiamo al ristorante, che pure lì abbiamo fatto amicizia con il titoloare e via a scherzare anche con lui, ad ipotizzare cosa ci sarebbe successo se non saremo stati all’occhio, supposizioni ridicole, divertenti, eravamo così contagiosi che non finivamo mai di ridere.

Finita la cena, da buon accompagnatore a Milano non ho perso l’occasione per rimanere fuori a festeggiare ancora un pochino e meno male che ci eravamo promessi di essere in camera e dormire entro mezzanotte, macché, rientro in stanza alla 03.30 am e ovviamente poi vai di effusioni sessuali…

VIAGGIO DI PARTENZA

gigolo milano

Il giorno dopo abbastanza rinco, ci alziamo, valigia pronta, colazione e subito in auto direzione aeroporto Linate e giù ancora a ridere per trovare dove parcheggiare l’auto. Tutto regolare, navetta ed ecco che ci troviamo davanti al check-in come per magia…

Il gigolo Milano e la sua bella che volano verso i Paesi Bassi, un sogno…La frenesia è sempre in aumento, non vediamo l’ora di arrivare e scorrazzare per la città. Arrivo in orario, giusto due ore di viaggio, taxi e dopo una quindicina di minuti siamo davanti all’albergo.

ARRIVO AD AMSTERDAM

gigolo milano

Finalmente entriamo nella nostra super struttura, pieno centro, posizione strategica. Lei già mi chiede cosa abbia voglia di fare una volta arrivati ed io ho già il mio bel programma: lancio dei bagagli in stanza, rinfrescata in doccia ed attraversando la strada sosta al primo coffee shop e così è stato.

Giornata di sole, sono le 16.30 e noi siamo comodamente seduti ai tavolini con in mano, opss, in bocca una bella canna già pronta, giusto per fare il primo assaggio…Tieni, fuma, passa, fuma e ripassa, fatto sta che dopo una decina di minuti iniziano a farsi sentire le risate senza senso, o meglio, con un senso comico della cosa 😉

L’accompagnatore donne Milano ora si trova in una delle più belle città del mondo, con una super compagnia, temperatura piacevolissima e senza bisogno di guardare l’orologio, cosa si vuole di più? Le nostre risate (a lacrimoni) continuano per un ora intera, ma altrettanto fanno dei ragazzi seduti al nostro fianco.

Dopo un ora di crampi allo stomaco per le risate, ci prende un pò di fame e decidiamo di far merenda all’interno dell’albergo, un bel hamburger, un paio di birre e le risate non si placano…ci si ripiglia un pò e si prende la decisione di salire in camera per prendere un oretta di pausa…si, pausa, il sesso fa da padrone.

Sono le 19 ed ad un tratto si crolla entrambi. Nelle nostre teste il pensiero di non addormentarci fino al giorno dopo, si, si credeteci. Io mi son svegliato verso le 22, lei dormiva ancora, volevo scendere per cenare almeno ma nel dormiveglia dell’idea, mi son addormentato fin l’indomani…conclusione, a letto senza cena 😉

IL GIORNO DOPO

gigolo milano

“Ma buongiorno mio bel gigolo, ti ricordi che siamo ad Amsterdam, vero? Ma buongiorno a te, vieni un attimino qui che ti faccio assaggiare una cosa…” E vai con un bel cazzo sveglia mattutino, pre colazione per iniziare bene la giornata. Buffet ricco, mente limpida, dormito per ben quattordici ore, ora siamo pronti per conquistare la città.

Decidiamo di bere un caffè all’aperto, visto che la giornata era dalla nostra parte, quindi perché non far visita ad un altro coffee shop, sempre seduti fuori, altro giro, altra canna. E pure qui iniziano le risate, rimaniamo a sghignazzare ed ad osservare i strani personaggi che ci passavano difronte.

Dopo un oretta, l’accompagnatore e la sua bella decidono di incamminarsi, ma dove? Dato che son già venuto quattro volte in questa città, la conosco un pò e quindi la porto a visitare immediatamente la “zona rossa” dove come funghi nascono oltre che i coffee shop più famosi anche sexy shop e le famose ragazze in vetrina.

Mi divertivo vedere sulla sua faccia lo stupore di tanta diversità, calma, colori, sintonia e magia a differenza dell’Italia. Un fiume di persone che passeggia divertito, nessun barbone o mendicante sulle strade, solo pace, tranquillità e sorrisi. Tra una vetrina e l’altra vediamo un pezzo di figa esagerata, da calendario che ovviamente mi ammicca.

“Guarda, se vuoi andare con lei fallo pure, io intanto mi faccio un giro sola e poi mi raggiungi” mi fa lei.
Io ovviamente attacco a ridere, rinuncio all’offerta e vado avanti, questi giorni sono solo qui per te.
Ogni tanto ci facciamo una pausa coffe, birra e via nuovamente a visitare altri pezzi di città.

Il gigolo e la sua bella sono nel paese dei balocchi, non c’è una nota fuori posto, sintonia tra noi, nessuno scazzo e nessuna incertezza su da farsi, quindi tra sorrisi, foto, discorsi, risate, tagliamo tutte le più belle vie curiosando nei tipici negozi e commentando l’oggettistica.

Decidiamo di ritorna a pranzo all’albergo dato che ha la cucina è no stop e ci facciamo coccolare pure qui dalle pietanze, ovviamente son ritornato con + 2 kg ;). Ora non ci resta altro che riposare qualche ora sul bel lettone e continuare a ridere e godere di noi stessi.

IL LUNEDÌ

gigolo milano

Ma cosa cosa fa una bella donna con il suo accompagnatore per donne in Olanda? Ovviamente sesso, colazione e si prepara per visitare un altro pezzo della città incantata. Ma perché non passare nuovamente a bere il caffè nel nostro posto preferito, “ormai siamo di casa”.

Nuovo giro, nuova corsa e questa volta ci dirigiamo verso Voldelpark di circa 45 ettari, una cosa immensa, ti trovi immediatamente immerso tra alberi maestosi, laghetti, ponticelli e gente distesa sull’erba che si rilassa, gente che fa giocare il cane, gente che si fa trascinare dal cane stando sullo skate, gente in roller, coppie, coppiette e noi, un vero spettacolo della natura e d’equilibrio.

Questa volta camminiamo così tanto da prendere un taxi per il rientro verso la nostra base, la voglia di una pizza ci aggredisce ed eccoci già seduti all’aperto a gustarci il pranzo ed osservare tutto quello che ci circonda.
Se non stai attento a come cammini, vieni investito dalla gente che sfreccia sicura in bicicletta e di botti ne ho visti…

Gigolo a Milano? Preferisco il gigolo ad Amsterdam, 1.000 a 1. Ma cacchio, oggi è l’ultimo giorno qui e allora?
Allora dobbiamo tornare assolutamente ad assaggiare la qualità della nostra prima canna, detto fatto. Nessun pensiero nelle nostre teste, sorriso stampato e già lei mi comunica la voglia di ritornarci, magari quest’estate, perché no?

Concludiamo la giornata con un’ottima cena per poi ritornare in stanza sfiniti ma felici, di queste ore intense via da tutti e tutto. La sveglia del giorno dopo squilla alle 03.30, preparazione e direzione aeroporto per il rientro.
Viaggio tutto ok, ci salutiamo al nostro arrivo a Milano con la promessa di vederci quanto prima e organizzare un altro viaggio, magari già per quest’ estate…

Ora il viaggio dell’accompagnatore per donne è finito materialmente, ma nella mia testa è ben impresso come un film, aspettando di girare il prossimo episodio di questa mia vita da pellicola, un bacio a voi tutte!

Organizza anche tu l’appuntamento con il tuo gigolo a Milano o nella tua città.

Fallo ora, CLICCA QUI per tutti i contatti dell’accompagnatore.

L’accompagnatore per donne che ti raggiunge in tutta Italia ed estero.

8 comments

Leave Comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.