accompagnatori firenze

Accompagnatori Firenze

Accompagnatori Firenze, quale scegliere? Ma eccomi qui, il gigolo a Firenze fa nuovamente la sua comparsa!
Buongiorno bellezze, et voilà di ritorno dalla città dei festeggiamenti, ormai è diventata per me come il
paese dei balocchi grazie alla fantastica compagnia di chi mi ha voluto e dai sui abitanti burloni.

Appuntamento con l’accompagnatore a Firenze già programmato più di un mese fa. Nel mentre ci si sente telefonicamente con emoticons tramite messaggi, che ovviamente solo noi possiamo capire ed interpretare quando ce li inviamo e vai di risate…

Il tempo non fa sconti a nessuno e quindi eccomi arrivare qui, come da programma. Oggi c’è un casino di gente che vaga per la città, un casino di curiosi, turisti, gente del posto che cammina per le vie del centro. Nessuno fa nemmeno caso al taxi che gli strombetta, perché mai spostarsi quando si passeggia in mezzo alla strada con l’aria da ebete? Schivandoli sono finalmente arrivato all’albergo.

“stanza, piano” le scrivo…”14, secondo, sbrigatiiiiii!!” Ecco che il vostro accompagnatore vaga per il corridoio dell’albergo, quando passando dalla reception incrocio una responsabile che gentilmente mi accompagna alla stanza dicendomi “dai che vi faccio fare il giro di tutte le stanze, così le provate tutte, oggi per voi c’è la 14”.

L’ARRIVO IN STANZA

accompagnatori firenze 1

Ebbene, risatina, busso e finalmente lei mi apre con un sorrisone, baci e abbracci e l’accompagnatore per donne a Firenze è accanto a lei. Domande sul viaggio, svuoto le tasche ed ecco che mi offre subito un bicchiere di frizzantino.

“Ma non hai visto niente di particolare in stanza? Guarda bene attorno…” Allora ecco che metto in azione la mia super vista e vedo questa statuina del giaguaro con legata attorno una bella canna…mi giro verso di lei sorridendo e “cosa stiamo aspettando? Daje che inizia la festa!”

Allegramente ci mettiamo sulla finestra, giornata magnifica, quasi primaverile, è tutto di mio gusto e le sensazioni iniziano ad amplificarsi, non si riesce a non sghignazzare anche senza senso.
“Ma oggi che è domenica, sarà aperto la nostra prosciuttoteca dove andiamo sempre a fare l’aperitivo” le chiedo.

La vedo che in un attimo cambia faccia, punto interrogativo enorme, ma controlla subito sul cellulare e fortunatamente anche oggi possiamo andare in uno dei nostri posti preferiti. Allora con il ghigno usciamo e ci dirigiamo verso…anche qui un casino di ragazzi, gente seduta per strada difronte al locale, bottiglia di vino poggiata a terra e pure loro se la godono e se la ridono allegramente, ottima situazione.

Tra gli accompagnatori donne Firenze lei vuole me, perché la faccio divertire, la faccio godere, la faccio sfogare.
Tra una chiacchiera e l’altra la vedo un pò più agitata del solito, la prendo in giro facendole notare che è dolcemente aggressiva, e lei ovviamente nega.

Allora le sottolineo il fatto che oggi c’è la luna quasi piena e quand’è così le donne sono tutte più nervosette,
lei “ma che cazzo dici ahahahah”. Si continua a parlare allegramente. Si è dimenticata una cosa in camera, dato che siamo nelle vicinanze, facciamo un passaggio.

NON CI RESTA CHE RIDERE

accompagnatori firenze 2

“Aspetta che approfitto per andare un attimo alla toilette” mi fa e dopo qualche minuto esce ed esclama
“Mi sono venute, non ci posso credere!” Come? “Si, si mi sono venute le mie cose con cinque giorni di anticipo, che incazzatura!” Ma veramente? Scherzi? “Purtroppo no!”

A questo punto il suo desiderio si infrange, ma fortunatamente abbiamo entrambi uno spirito positivo e allora non ci resta che goderci la serata accantonando le fantasie sessuali che fino a quel momento galoppavano ferocemente nella sua testa, ma solo per questa volta.

Nemmeno questo intoppo riesce a spegnere i nostri sorrisi e la nostra allegria, quindi ci si riveste e si esce alla ricerca di nuove situazioni in mezzo alla gente. Ogni tanto ritorna dolcemente aggressiva ed io ovviamente ricarico la dose facendole sempre notare la luna quasi piena e la sua indisposizione corporea, non può far altro che darmi ragione.

“Altro che accompagnatori, meno male che ci sei tu qui a farmi star bene nonostante non si possa scopare” mi fa…
La nostra serata prosegue con una cena stupenda a base di carne e antipasti della zona, una meraviglia. Non stiamo un attimo zitti, c’è sempre qualcosa su cui scherzare.

Questa volta non facciamo le 5 del mattino, stiamo bene così e verso l’una siamo già distesi sul lettone.
Tra un discorso e l’altro sento che si addormenta, ora ha il viso rilassato io pure, mi lascio andare nel sonno.

La mattina dopo super colazione in stanza e ovviamente ci si accorda per il prossimo appuntamento…
“Guarda bene il calendario, che magari la prossima non incappiamo in questo spiacevole inconveniente…”
“no, no, ma che dici, aspetta un attimo…ti vanno bene queste date?”

Sei in dubbio sugli accompagnatori a Firenze? Non ne averne, scegli me!

Fallo ora, clicca qui per avere tutti i contatti del tuo gigolo.

L’accompagnatore che ti raggiunge per tutta Italia ed estero.

2 comments

Leave Comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.