gigolo sardegna

Gigolo Sardegna

Gigolo Sardegna, questo il titolo del mio articolo di oggi! Stai anche tu cercando un accompagnatore in Sardegna? Allora sicuramente sei sulla pagina giusta…Buongiorno donzelle, eccomi qui, vi sono mancato vero?
Lo so che se non vedete qualche nuova mia storia vi preoccupate, ma sapete bene anche che ricompaio…

Allora da dove iniziamo? Dai contrattempi che capitano pure al gigolo, o meglio, alla cliente dell’accompagnatore…Avevamo in programma di vederci qualche settima fa, ma a causa di forza maggiore, sciopero Alitalia ma fortunatamente siamo riusciti a rimandare il nostro appuntamento, senza troppe difficoltà, solo con la scocciatura di non poterci vedere prima, la voglia era tanta.

Posso anche dirvi che ho avuto il piacere e la fortuna di conoscere questa donna già nei mesi scorsi e dato che con il suo gigolo a Cagliari si è trovata benissimo, ha deciso di rivedermi al più presto. Quindi che si fa? Ovviamente si organizza un altro week-end di passione, direttamente a casa sua.

IL MIO VIAGGIO

gigolo sardegna 2

Sveglia presto al mattino per raggiunge l’aeroporto, sono tutto assonnato, il giorno prima mi son tirato due allenamenti belli pesanti, quindi sento ancora la fatica fisica del post allenamento, ma so che che svanirà nel giro di qualche ora.

Avviso Tiziana con un messaggio che sono sulla strada che mi porta al mio volo, scambio di battute, lei nonostante mi abbia già gustato è agitata, mi dice che prova una sensazione da brivido, ma non di paura, un’agitazione positiva, io tranquillo, felice, sorrido.

Il volo fortunatamente è in perfetto orario, anzi arriva pure in anticipo per la coincidenza, altri messaggi rassicuranti, countdown delle ore che ci separano, la mente inizia a galoppare, fantasticando su cosa succederà questa volta. L’accompagnatore atterra in Sardegna.

Come esco dall’aeroporto una giornata di sole mi abbraccia, una temperatura quasi primaverile mi investe, mi fermo qualche secondo a godere dell’ottimo clima accendendomi una sigaretta e cercando con lo sguardo dov’è parcheggiata.

Attraverso la strada, riconosco la sua macchina in mezzo a due corsie, mi avvicino e la vedo sbucare con la testa dal finestrino dalla parte del guidatore, ha le le ginocchia appoggiate sull’altro sedile, è a gattoni in macchina, ha un sorriso raggiante, indimenticabile.

Ci fermiamo entrambi ad osservarci, ma all’improvviso arriva un camion che non riesce a passare per la strada, quindi devo letteralmente saltare nell’auto e mettermi alla guida per spostarla e con questo già iniziamo a ridere.
Dopo qualche metro riesco ad accostare, quattro frecce e scendo per levarmi il giubbino, lei è fantastica, un completino rosa tutto attillato che fa risaltare le sue forme perfette, cosa si può desiderare di più?

Il gigolo in Sardegna e la sua bella si dirigono verso casa a tutta velocità, non abbiamo tempo da perdere. Per tutto il tragitto ci raccontiamo, si scherza, lei approfitta per rompermi scherzosamente le palle, parlando della sua gelosia in riferimento alle foto che posto sul sito assieme ad altre donne, io sorrido divertito. Siamo arrivati, parcheggio sotto casa.

IL PRANZO

gigolo sardegna 3

Finalmente a casa sua, il mio trolley subito parcheggiato, lavaggio di mani e subito si stappa una bottiglia!
Ora non c’è nessuno che ci suona il clacson, quindi possiamo dedicarci a scambiarci effusioni. Mi ricordavo che era affascinante, ma ora che posso stringerla e assaporare il suo gusto e le sue curve, mi batto il cinque da solo 😉

Ci fermiamo un attimo, ci concentriamo sulle cose da fare e si, perché siamo affamati, dobbiamo pranzare e pensate un pò chi deve cucinare? Ma ovviamente l’accompagnatore in Sardegna. Dato che l’ultima volta è rimasta soddisfatta della mia cucina ha deciso di farmi continuare con questa usanza, furba lei…

Allora mi metto subito ai fornelli, mentre lei continua a parlarmi, a guardarmi, ogni tanto mi palpa il cullo, mi lecca il collo e sorride. Io cerco di allontanarla, ma nulla da fare, “almeno passami il calice di vino…” si ride, quanto si ride.

Pranzo pronto, tavola apparecchiata, e via di brindisi e bocconi succulenti, per deliziare le mie pietanze.
La musica ci fa compagnia, parliamo di cosa ci è capitato in questo periodo che non ci siamo visti, baci, carezze, palpate ed ancora risate che si alternano a momenti di passione.

L’accompagnatore a Cagliari e la sua bella, nessuno ci disturba, i telefoni sono messi a dormire, abbiamo tutto il week-end a nostra disposizione, senza nessuno stress, solo la volontà di stare bene assieme. L’intesa che c’è tra noi è magica, nessuno scazzo, nessun problema, cavalchiamo le nostre sensazioni.

Dopo qualche ora che siamo a tavola, mi faccio accompagnare nel suo bel bagno, voglio farmi una doccia e lei è mi fa compagnia mentre mi lavo, non ci va di staccarci. Pure lì si ride di gusto. E ora? Ovviamente ci dirigiamo verso la sua camera da letto…Boom baby!

LE ORE SUCCESSIVE

gigolo sardegna 4

L’accompagnatore donne in Sardegna è all’ultimo cielo. Dato che abbiamo già fatto sesso assieme non c’è l’imbarazzo da parte sua della prima volta, è più spontanea, più provocante, più disinibita, più spinta. L’amplesso avviene nella maniera più naturale che ci sia, non c’è bisogno di comunicare verbalmente, sono le nostre sensazioni e voglie a dare il ritmo dei i nostri spostamenti, posizioni, si gode, si gode, si gode.

Esausti, distesi a letto rimaniamo in silenzio per un pò, per assaporare ancora la scia degli orgasmi, ci si coccola affettuosamente, i nostri corpi e le nostre anime ora sono in pace, ancora silenzio. Guardando l’ora ci accorgiamo che son già le 21, ma com’è possibile?

“Dai, che mi cucini di buono per cena?” mi fa scherzosamente. Di uscire non ne abbiamo voglia, abbiamo il frigo pieno e quindi mi metto qualcosa addosso e mi dirigo in cucina per decidere cosa cucinare. Lei non fa una piega sul mio menù ed eccomi nuovamente ai fornelli.

“Che dici di provare quest’altro vino che ho preso appositamente per noi?” Ma come no, ritorniamo a mangiare, mezzi nudi in soggiorno, la tavola da pranzo è diventata un cimitero di bicchieri, bottiglie, piatti, ma cosa ce ne può fregare ora a noi? Abbiamo tutt’altro su cosa concentrarsi.

Lei ed il suo gigolo continuano ad avere effusioni pure in soggiorno, un pò dove capita, dai, ancora un brindisi!
Si è fatto pure tardi, abbassiamo il volume dello stereo per non disturbare il vicinato, ma continuiamo con i nostri ritmi, forse è ora di ritornare in camera da letto.

Non ci ricordiamo bene come ci siamo addormentati, forse borbottando ancora qualcosa o forse in silenzio, il nostro venerdì infuocato sembra essere terminato.
La mattina del sabato apro un occhio, poi l’altro, mi giro per capire dove e con chi sono e piacevolmente scopro che lei è ancora accanto a me e allora che fare in quel momento…si, si, l’avete capito…

I GIORNI SUCCESSIVI

gigolo sardegna 5

Appena sabato, benissimo! Abbiamo tutta la giornata e serata davanti a noi, che facciamo oggi? Un pò rinco per la festa del giorno prima decidiamo comunque di uscire per pranzo, cerco io un ristorante a qualche chilometro di distanza, le foto dei loro piatti mi fanno gola, propongono cruditè…

Docciati e ripigliati, dopo una ricca colazione che ovviamente ho preparato io con tanto piacere, montiamo in macchina e navigatore alla mano di lei, mentre io guido, troviamo il posticino subito. Siamo accolti dai proprietari con professionalità e simpatia, ci fanno accomodare in una saletta al primo piano, avendo prenotato il tavolo in precedenza.

Sulla scelta delle pietanze, le consiglio di provare le cruditè di pesce, dato che lei non ha avuto mai l’occasione ne la curiosità di farlo, si ordina un tartare di tonno per poi tuffarci in un piatti di scampi e gamberi.
Il nostro palato è alle stelle, lei è sempre più sorpresa della bontà dei prodotti, quindi decidiamo che la prossima volta faremo nuovamente visita in questo ristorante carinissimo.

IL POMERIGGIO

gigolo sardegna 6

“Caro il mio bell’accompagnatore, ora ti porto a visitare le spiagge che frequento io d’estate, vedrai che spettacolo.” Come non avere la curiosità di vederle? Si sale in macchina e si va…Arrivati alla spiaggia, abbiamo l’occasione di vedere un mare favoloso incresparsi perché tirava un forte vento.

Già mi pregustavo l’idea di passare qualche giorno con lei quest’estate su queste magnifiche spiagge, distesi al sole in questo magnifico mare, ma bisogna ancora attendere qualche mese per questo evento. Passegiatina, qualche foto e via nuovamente in macchina, direzione?

L’accompagnatore donne in Sardegna deve escogitare qualcosa da fare per cena ovviamente, quindi ci fermiamo al supermarket per scegliere di cosa nutrirci…spesa veloce e mirata, questa volta parcheggiamo la macchina in garage, tanto il programma e di goderci la serata a casa in totale relax. Detto, fatto!

Il sabato sera, a differenza del venerdì siamo un pò più tranquilli, ci godiamo la gioia di stare assieme, ma non mancano mai le effusioni e le risate, solo con un altro ritmo…Purtroppo arriva anche la domenica mattina e quindi il momento di salutarci.

Tiziana mi accompagna all’aeroporto, ora inizia il momento del silenzio, perché lei, stringendomi la mano mentre sono alla guida, versa qualche lacrima di dispiacere, è malinconica, vorrebbe non me ne andassi. Io cerco di farla comunque sorridere e le dico di pensare ai nostri momenti passati nei giorni precedenti, poi non scompaio mica, ogni qualvolta avrà il piacere di vedermi, sarò lieto di volare subito da lei.

Arrivati alle partenze, scendiamo, mi fumo l’ultima sigaretta, ci abbracciamo e ci salutiamo con la promessa di rivederci, almeno da parte mia, chissà lei se vorrà nuovamente passare un week-end così emozionante, lo scopriremo nel prossimo tempo, un bacio e grazie di tutto, sei magica!

Organizza anche tu l’appuntamento con il tuo gigolo in Sardegna o nella tua città!

Fallo ora, clicca qui per tutti i contatti del tuo accompagnatore donne in Sardegna.

L’accompagnatore che ti raggiunge in tutta Italia ed estero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.