accompagnatore donne Roma

Accompagnatore Donne Roma

Accompagnatore donne Roma? Ma certo! Ecco qui il vostro gigolo che come promesso, vi lascia la testimonianza della giornata passata assieme scritta da lei. Mi piace sempre leggere l’esperienza di chi mi incontra, perché vista dai suoi occhi, da un quadro completo e un gusto diverso al nostro incontro, buona lettura.

Caro mio bel accompagnatore, ma se ti dico guarda a destra perché io sono alla mia sinistra, perché tiri dritto alla tua sinistra lasciandomi inebetita a chiedermi se ti ho dato le giuste istruzioni e se sono dal lato giusto visto che siamo a specchio?

E poi è bastato che ti sei girato tutto sorridente, dal lato giusto questa volta, a vedere dove ero realmente, con la tua espressione furbetta per mettermi a ridere anch’io dello scherzetto tiratomi! E così comincia la nostra nuova avventura, una risata e un bacio sonoro…

Si parla, si ride e si scherza da subito con il mio accompagnatore per donne, hai notato lo smalto “ti sei fatta l’unghietta rossa, eh?”, che la mia estetista mi ha quasi imposto con fermezza “Come? viene Raul e ti fai trovare con queste mani? Che vergogna!”, meno male che ho obbedito all’istante…

A dispetto del freddo glaciale che dici di trovare a casa, anche se accendo subito il riscaldamento, ostinandoti a tenere in testa il cappello affermando che sono una “Strega dei Ghiacci” (forse perché io tutto questo freddo non lo sento), c’è subito calore e intesa, tra noi!

Il taglio dei capelli ti è piaciuto, e detto da te lo prendo per un bel complimento, tra un brindisi e un bacio mi chiedi il nome del ristorante dove non riusciamo mai ad andare perché preferiamo sempre restare a casa…ma questa volta ti vedo deciso! Telefoni e prenoti!

Io resto un pò sorpresa ma poi mi dico “via, questa volta si va davvero!” e, allora, perché perdere ancora tempo? Su, su, via di corsa a letto mio bel gigolo…ho voglia di baciarti, di toccarti, di sentire le tue mani, di averti addosso e tra le gambe…sai come farmi godere e risvegliare in me sentimenti di lussuria.

Il sesso è intenso e intrigante, ci lascia appagati ma ancora vogliosi e consci che quella che ci prendiamo è solo una pausa…Si è fatta quasi ora di prepararci per andare al ristorante, quando arriva la domanda ‘Ma tu vuoi andarci? Ma non hai l’attacco dell’antenna in camera?” Ma come? Hai pure prenotato!

Però, sotto sotto sono contenta, più tempo da passare a letto con il mio bell’accompagnatore!!!!
Poi, sapendo un pò come vanno le cose, avevo pure preparato la cena…tanto a mettere tutto in frigo c’è sempre tempo!

No, di uscire non ci va proprio ma il mio bel Raul è esigente, l’ho scelto appositamente tra tanti altri accompagnatori, vorrebbe mangiare a letto guardando un film…quindi…

– Ma il divano che hai in soggiorno è letto?
– Sì, è matrimoniale
– Ci hai mai dormito?
– Gesù, che ci devo dormire a fare se ho il mio letto?
– Ma è comodo?
– Sì, chi ci ha dormito ha detto che è comodissimo!
– Allora è fatta?
– Cosa?
– Ci spostiamo di là
– A far che?
– Divano-party!!!!
– E il ristorante?
– Disdico, o vuoi andarci?
– Andiamo in soggiorno…

E così usciamo dal lettone, prendo altre lenzuola e coperte e ce ne andiamo in soggiorno, prepariamo il divano e via sotto le coperte con televisione e cena…si sta proprio bene e alla fine tra una battuta, una risata e una coccola resta solo la televisione a fare luce nella stanza mentre le mani cominciano a muoversi piano per innescare nuove danze di sesso, mi piace quando mi tiene ferma ma senza impedirmi di andare a tempo con i suoi movimenti e mi prende con quel suo modo maschio e deciso!

Restiamo abbracciati e ci addormentiamo senza neanche rendercene conto. Quando mi sono svegliata, il programma che stavamo vedendo era finito da un pezzo e un pò rinco (come dici tu, bel Raul) ce ne torniamo nel lettone per continuare a dormire abbracciati e appiccicati.

Non borbotti e non bofonchi come hai fatto spesso, ma è un sonno tranquillo interrotto solo per cambiare posizione visto che comunque dormiamo praticamente incastrati! Al mattino il buongiorno ce lo dà la sveglia per l’eutirox, ma si poltrisce ancora, anche per il sesso che quando arriva è voluttuoso, lussurioso, voglioso, sensuale, generoso, travolgente, spumeggiante e gratificante!

Per l’accompagnatore donne Roma si è fatta ora di colazione, ancora poche ore e ti devo riaccompagnare all’aeroporto. Nelle ultime due settimane ho fatto il countdown del tuo arrivo e ora stai di nuovo per andar via. Ancora un’ultima carezza alla tua magica barba e poi ci si prepara e si parte, hai un aereo da prendere che ti porta via da me, questa volta…

A parte il sesso sempre favoloso, la cosa più bella di questa nostra avventura appena conclusa, è che con complicità, feeling e intimità due persone sono state in grado di stare bene stando con se stesse, di godere della reciproca compagnia, di prendere il meglio l’una dall’altra ma anche di dare il meglio di sé, senza aver bisogno di nient’altro se non di se stessi.

Avevo proprio bisogno, non di un accompagnatore per donne qualsiasi ma della tua “folata di vento di bora” che mi porta gioia e brio e che una volta passata mi fa rendere conto di quante cose abbia smosso senza provocare danni e, anzi, di come le cose smosse stiano bene così…

E devo togliermi questo sorriso sognante mentre penso a te e guido verso casa, ma è più forte di me e allora decido di godermelo perché ne ho pieno diritto, perché la vita mi ha dato un paio di mazzate che affrontarle e sopportarle non è stato uno scherzo, ma mi ha fatto incontrare anche il mio gigolo Raul, quest’uomo meraviglioso e sensibile, e non è affatto poco.

Alla prossima, allora! E chissà se riusciremo ad andare al ristorante o ci infileremo di nuovo nel divano-letto…Bacione, bacione…
Ah, dimenticavo! la prima cosa che ho fatto tornata a casa è stata quella di aprire tutti i vetri dei balconi…sono o non sono la Strega dei Ghiaccci?

Purtroppo c’è una piccola nota negativa, incredibile, vero? Nei nostri momenti di riposo nel lettone o nel divano, come mio solito mi sono persa nell’accarezzare la sua bella barba che era proprio come piace a me, solo che questa volta gli chiedo se, mentre lo accarezzo, mi fa le fusa, in fondo l’aspetto di un bel gattone sornione qualche volta ce l’ha…e lui che fa?

Le fusa? Macché, mi fulmina con uno sguardo tipo ‘Cazzo dici?’ ….AAAAAARGH!!! no, non dire niente, sono annientata dal dolore!! Non so quanto tempo mi ci vorrà per riprendermi….

Un Mega bacio, alla prossima avventura!

Allora donne, che ne dite dii questa sua esperienza? Io sto ancora ridendo per la storia delle fusa, ma vi pare cosa mi tocca sentire? Ahahahaha….un bacione a voi tutte!

Organizza anche tu l’appuntamento con il tuo accompagnatore donne Roma o nella tua città.

Fallo ora, clicca qui per tutti i contatti del tuo gigolo a Roma.

L’accompagnatore che ti raggiunge in tutta Italia ed estero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.