accompagnatore per donne e non solo

Accompagnatore Per Donne e Non Solo

Accompagnatore per donne e non solo…vi chiederete voi! Ebbene si, il vostro accompagnatore per donne preferito, questa volta, oltre a tutto il suo contributo per esaudire le voglie sessuali della donna che lo chiama, oggi ha fatto anche un servizio non molto gettonato da chi mi vuole vedere, ma mai dire mai…
Ma questo ce lo descrive la nostra Michela…

Un gigolo come allenatore!
Eh sì, proprio così. Perché prendere un allenatore o un personal trainer standard è facile: vai in palestra, spieghi cosa ti serve e ti propongono la persona più indicata alle tue esigenze.

E invece io che sono sempre alla ricerca di qualcosa di diverso, fuori dallo standard e dagli schemi, nel gironzolare sul web e scegliere se fare o meno il passo di contattare un gigolo vedo lui: Raul.
Bello, intrigante, mi piace! Mi dico, “Intanto gli scrivo, poi vediamo che succede…”

Tra il primo contatto e l’incontro mi informo su di lui, guardo i video, le foto, le interviste. Sono esitante.
Poi vedo che è uno sportivo, fa arti marziali e bum, mi convinco e ci vediamo.
Del nostro primo incontro infatti vi ho già raccontato, una serata indimenticabile dalla quale sono nate nuove idee e programmi che vorremmo fare insieme.

E così la settimana seguente facciamo tre allenamenti. Il nostro accompagnatore Raul è a dir poco spettacolare: professionale, serio, determinato, grintoso. Mi motiva, mi incoraggia, sa sempre cosa dire e soprattutto come dire, le battute azzeccate nel momento giusto. Sono stati gli allenamenti più belli della mia vita.

Non ho mai sudato così neppure in sauna. Ero stanca, esausta, sfinita ma decisa a non mollare fino alla fine della lezione. Ho sempre la sua voce che mi riecheggia in mente: dai, salta, jab, diretto, veloce, su, giù, uno-due, pausa, via, veloce, calcio, su, guardia a destra, guardia a sinistra, mia nonna è più veloce, daiiiiii…..

Mi ha poi preparato la dieta, la tabella dell’allenamento e la scheda. E’ un proprio un grande, sono immensamente felice di averlo incontrato. E poi mi scrive, mi chiede come sto, mi chiama la mia atleta e io mi sciolgo tutte le volte che leggo un suo messaggio o sento la sua splendida voce.

E’ l’uomo dei sogni insomma, non c’è altro modo per definirlo. C’è solo un problema da risolvere:
Come fare a non innamorarsi di lui?

Ed eccoci qui, a leggere l’esperienza di Michela, che ha provato le mie doti di personal trainer ed da quanto dice ne è uscita pienamente soddisfatta. Ma intendiamoci, non solo lei. Quindi cara Michela, la prossima volta che ci vedremo, controllerò i tuoi progressi fisici, molto accuratamente, meglio di una visita dal dottore 😉

Organizza anche tu l’appuntamento con il tuo accompagnatore per donne nella tua città.

Fallo ora, fallo qui!

Il gigolo che ti raggiunge in tutta Italia ed estero.

6 comments

Leave Comment
  1. Michela

    Eh si, esatto Raul…E se la prossima volta se mi manca il coraggio….obbligami!!! hahahhahahahah!!!!

  2. Michela

    Ciao Barbara, si infatti, ho perso una grande occasione ma a breve recupero tassativamente! Basta ai freni e ai sensi di colpa, eh che cavolo! Giusto Tesoro?

  3. Barbara

    Se ti va innamorati pure, ma tenendo bene i piedi a terra! Io, invece, mi chiedo come hai fatto a non saltargli addosso! Quando è con me gli do giusto il tempo di riprendersi perché non ne ho mai abbastanza…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.