accompagnatore per signore

Accompagnatore Per Signore

Buon inizio settimana dal vostro accompagnatore per signore! Sopratutto a quelle indecise, che si chiedono costantemente “lo chiama o non lo chiamo questo gigolo?” Già, perché, forse leggendo l’esperienza di una donna che ha voluto vedermi realmente, magari le rassicura un po…Buona lettura.

“Vorrei condividere con le compagne di ventura che bazzicano da queste parti, un particolare aspetto che mi ha colpito molto.
Ho incontrato gigolo Raul ormai un mesetto fa, per curiosità, perché l’accompagnatore per signore era il mio sogno erotico da sempre, ma anche perché col tempo e l’esperienza il mio punto di vista su me e gli uomini stava cambiando.

Se sei sempre stata carina, sei abituata ad essere richiesta, e sedurre diventa parte del tuo essere.
Ma quando sei piuttosto esigente, e magari anche un po’ troppo incline a darti completamente, sei soggetta ad andare incontro a delusioni, grandi, inevitabili, che ti cambiano.

Non volevo più legami, niente relazioni, niente complicazioni, nessun “io ti salverò” o “va tutto bene, ci sono io adesso” e anche il sesso si era fatto mentale, oppure, a volte, pericolosamente hard.
Volevo leggerezza, intelligenza senza prevaricazioni mentali e sesso se me la fossi sentita.

Non credo che il sesso con Raul gigolo sarebbe stato cosi’ bello se non ci fosse stata la cena che lo ha preceduto e le chiacchiere sempre, anche in macchina, con una naturalezza che mi ha fatta sentire sicura, padrona della situazione quasi quanto lo era lui.

Raul a letto non ti dice “sei bellissima”, ma ti dice “mi piaci” o “che splendida sorpresa sei”, cioè rapporta tutto alle sensazioni, a come si vivono. Non te ne rendi conto subito, ma immediatamente ti senti desiderata davvero, sexy davvero e ti apri, ti apri.

Già il giorno dopo in ufficio, “che carina oggi!” , “bel vestito”, “prendiamo un caffè”…….
Mi sono guardata allo specchio e avevo gli occhi brillanti e avevo voglia di piacere e camminando verso la saletta del caffè, mi sono accorta che ancheggiavo e mi sentivo bella.

Forse sono solo più leggera, e aperta verso gli altri, e disponibile e le telefonate fioccano.
Vecchi amanti, colleghi di una vita che all’improvviso ci provano, perfino un paio di quarantenni famosi
tombeur de femme” capitati all’improvviso.

E io sono ricettiva, il mio corpo si è svegliato, non vado con tutti perché un po’ di testa mi è rimasta (e poi non ho tempo….) però farei l’amore tutti i giorni e praticamente lo faccio, spesso da sola, altra cosa che ho riscoperto, che prima era routine, sfogo meccanico ed ora è qualcosa di potente e bellissimo.

Un ultimo episodio: ieri mi ha chiamata una vecchia conoscenza che al tempo un po’ mi filava un po’ no, morale, non se ne era fatto nulla.

Mi chiama perché ha trovato molto bella la foto su whatsapp e dopo due chiacchiere mi dice: “ti sento cambiata, più serena. Ti vedevo rigida anni fa, troppo dura, soprattutto con te stessa. Ora sei dolce”.
Io rispondo: “Sembro dolce, ma forse sono un po’ più stronza”.

E lui: “Mi piaci anche stronza. Posso chiamarti domani sera? Devo assolutamente capire cosa ti è successo””

Sicuramente l’esperienza con un accompagnatore per signore rimane e rimarrà sempre un avventura soggettiva, dettata sia dalla cliente in questione, dalle sue volontà, bisogni e ovviamente dell’accompagnatore per donne in se.
E tu sei pronta per la tua nuova esperienza?

Organizza ora l’appuntamento con il gigolo a Brescia o nella tua città.

Contattami come preferisci, cliccando qui!

L’accompagnatore per donne che ti raggiunge in tutta Italia ed estero.

Condividi ora dal tuo telefono questo articolo, a chi pensi possa servire, cliccando sul tasto qui sotto.
(visibile solo accedendo con il cellulare)

2 comments

Leave Comment
  1. Anonimo

    Bella questa storia di recupero di sé stessi. Io però ho 35 anni. Mi sento sola perché ho perso il mio amore e non riesco più a trovare un uomo che non sia alla fine banale e prevedibile. Ma tu credi che potresti davvero ridare fiducia anche a una come me?

    • gigoloraul
      Author

      Ciao anonima, vedi, il tuo problema purtroppo è comune a molte donne e non immagini quante.
      Io, non conosco personalmente il tuo caso, ma se vuoi approfondire e trovare una soluzione a quanto scrivi, contattami pure in privato e vedrai che assieme, una soluzione la troveremo.
      Attendo tue notizie, bacio!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.