gigolo e la gelosia

Gigolo e la Gelosia

Buongiorno belle mie fascinose, il tema di oggi è gigolo e la gelosia. Chi non è mai stato geloso, scagli la prima pietra. Ma partiamo dalla definizione di questa parola fastidiosa per la maggior parte della gente.
Gelosia: è un sentimento umano, d’incertezza, inquietudine ed ansia causato dalla paura di perdere o non conquistare la persona amata.

Ma perché il vostro accompagnatore oggi vuole trattare il tema della gelosia? Perché un paio di giorni fa, conversando con una mia frequentatrice, è venuto fuori l’argomento della lettura del mio sito, che come molte sapranno, contiene storie di vita vissuta durante i mie incontri.

Gigolo Raul:” …allora mi segui sempre da lontano, leggi le mie avventure?”
Lei:”…mmm, veramente non lo guardo e non leggo nulla, perché sono gelosa…”
Gigolo Raul:”ma come sei gelosa, di chi, di cosa?”
Lei:”gelosa delle donne che incontri, mi da fastidio leggerti quando sei con un’altra, quindi perché devo farmi del male? Adoro viverti quando sei con me, mi basta così, mi piace così e non voglio farmi del male inutilmente!”

Per il vostro accompagnatore per donne non è una novità sentire questa frase, ma oggi volevo condividere con tutte voi questa affermazione, questo pensiero, questo stato d’animo. La mia prima reazione è stata di sorpresa, ma poi, analizzando bene i nostri momenti, la sua personalità ed i motivi per cui mi incontra, son arrivato alla conclusione di non poterle dar torto.

Sicuramente, nel pensiero collettivo dei non addetti ai lavori, la gelosia non dovrebbe nemmeno sfiorare chi frequenta un accompagnatore, perché sin dall’inizio sa il lavoro che fa e cosa ne concerne tale professione, ma il pensiero collettivo si sgretola magari quando e se ti incontri con il sottoscritto.

Io non sono l’accompagnatore per donne perfetto, sono un uomo ammirato e rispettato durante le ore piacevoli e frizzanti dei momenti passati assieme, perché ci metto la faccia, l’anima, la testa e il buon umore.
Posso piacere tanto e così tanto posso dar fastidio, perché non ho peli sulla lingua, mi piace fare discussioni intelligenti e logiche e chi non è abituata a farle, di conseguenza si trova spiazzata ed isolata.

Quindi, durante il mio viaggio di ritorno verso casa, ho riflettuto molto sull’affermazione di lei in rapporto alla gelosia nei miei confronti e posso dire che è stata onesta con me e sopratutto con se stessa.

Donna amabile, intelligente, divertente e dai modi gentili. Una piacevolissima giornata passata assieme a lei, a ridere, scherzare, confrontandoci sulle nostre vite lavorative e private con la consapevolezza di sapere sempre che ruolo abbiamo entrambi durante i nostri momenti.

E voi, cosa ne pensate? Si può essere gelosi di un gigolo e/o del sottoscritto?

Organizza ora l’appuntamento con il tuo gigolo a Torino o nella tua città, fallo ora, fallo qui!

L’accompagnatore per donne che ti raggiunge in tutta Italia e all’estero.

Condividi ora dal tuo telefono questo articolo, a chi pensi possa servire, cliccando sul tasto qui sotto.
(visibile solo accedendo con il cellulare)

2 comments

Leave Comment
  1. Ale

    Raul, su questo penso tu sia molto pericoloso…Quando una persona ci fa stare bene non importa se per lavoro o meno, siamo inevitabilmente portati a volerla in esclusiva e pur accettando che sia impossibile…Insomma è un po’ come un boccone amaro che tocca accettare rosicando quanto basta. Una stellata di baci

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.