accompagnatore Torino

Accompagnatore Torino

Accompagnatore Torino, per iniziare bene la settimana,questo il post di oggi. In tante mi avete scritto che si appassionano leggendo le avventure del gigolo, le storie che avvengono consumate in una stanza d’Hotel o direttamente nella casa di chi mi vuole.

Lei stava cercando un accompagnatore a Torino,un gigolo a Torino e ha trovato me, ci siamo visti un paio di volte ed ora abbiamo programmato un nuovo tête-à-tête, stabilito la data, luogo, orario ed ora non resta che rimanere in attesa.
Durante il tempo che ci separa lei si prodiga per esplicitarmi bene le sue intenzioni ed eccovi che mi dice…

Tesoro, ti chiedo perdono…non ti offendere per quello che ti dirò’. Anzi e’ un complimento.
Io non ti porterò’ al ristorante tanto meno ad un museo, nonostante tu sia un accompagnatore per donne.
Io quel giorno non sentirò’ ne fame ne sete, muoio dalla voglia di assaggiare il sapore della tua pelle e tu sentirai la mia.

Ti comunico questo, mio bel gigolo a Torino. Il museo sara’ la nostra camera da letto con te sdraiato nudo su di un fianco che mi aspetti, bello come le statue greche, con i muscoli scolpiti come i bronzi di Riace.
Si lo so, questa mia aria da educanda spaesata ti ha confuso la prima volta che ci siamo visti e tu mi hai trattato delicatamente come si conviene con una signora.

Ma come vedi non e’ cosi.
Io mi sono depilata completamente per facilitarti quel tuo lavoro tanto delicato e complesso che e’ far godere una donna con con dei piccoli colpi di lingua. La sentirai morbida e succosa come una pesca matura al punto giusto e godrai anche tu, mio bel gigolo!

Anche io voglio leccarti, voglio assaggiare con la bocca i tuoi frutti, sentire che a mano a mano, sotto le spinte della mia lingua, prendono consistenza e continuare fino a prenderlo tutto in gola. Fammi soffocare. Io adoro questa sensazione.

Ti faro’ mugolare come un gattino arruffato sotto la pioggia davanti ad una porta chiusa e tu mi toglierai la testa perché altrimenti non riuscirai a finire il tuo bellissimo lavoro.
Io ti permetterò’ di entrare solo quando avrò’ ottenuto il massimo…e tu andrai a scovare tutti i miei orifizi più’ segreti.

A quel punto, piegata in due sotto di te, io urlerò’ il mio dolore e il mio godimento.
Poi con gli ultimi colpi del tu bacino, sempre più’ furiosi, a cui cercherò’ di resistere, anche tu godrai e noi faremo parte di un altro mondo.

Ciao cheri.

Mi sembra evidente che la signorina in questione abbia veramente le idee ben precise. Poi essendoci già visti, le dinamiche da letto sicuramente migliorano sempre più, l’intesa è maggiore, non c’è l’imbarazzo della prima volta con un accompagnatore sconosciuto e quindi si può approfondire meglio ogni genere di fantasia.

Co questa sua lettera, ognuna di voi può fantasticare su quello che accadrà tra quelle quattro mura, magari immedesimandosi nella protagonista in questione, chiudendo gli occhi e immaginando di essere al posto suo.
Tu, ti comporteresti allo stesso modo?

Vuoi organizzare un appuntamento con il tuo accompagnatore donne Torino o nella tua città?

Fallo ora, fallo qui! Il tuo gigolo è sempre pronto a raggiungerti…

Non perderti nella moltitudine degli accompagnatori donne a Torino, scegli il meglio…

Condividi ora dal tuo telefono questo articolo, a chi pensi possa servire, cliccando sul tasto qui sotto.
(visibile solo accedendo con il cellulare)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.